Giorno numero uno.

Schermata 07-2456492 alle 01.19.02

Da piccola, volevo fare l’archeologa.
Per questo motivo, insieme ad una totale incapacità di essere capita dai numeri (sono loro che devono capire me, non io loro), mi sono iscritta al Liceo Classico.
Con le iniziali maiuscole.
Mi è sempre piaciuto studiare anche se, in prima elementare, ero un disastro.
Proprio non m’adattavo, non capivo.
La maestra Margherita mi costringeva a scrivere con la matita, il che equivaleva a portare le orecchie d’asino, rimandando l’uso della penna di giorno in giorno, terrorizzata dai disastri che combinavo, cercando di cancellare le parole scritte in malo modo.
Dito e saliva erano le mie armi.
Facevo dei buchi enormi nelle pagine, voragini che si risucchiavano l’errore e la maestra Margherita, puntuale, mi metteva il voto PASTICCIONA nell’angolo sopravvissuto alla mia furia cancellatrice.
Quindi dovevo scrivere con la matita, unica tra i miei compagni di classe.
E, come si arrabbiò, quando scoprì che la supplente che l’aveva sostituita per qualche giorno, mi aveva permesso di scrivere un pensierino con la penna!
Era un pensierino che aveva a che fare con una foglia d’edera.
Il primo ragazzo di cui mi sono innamorata si chiamava Sergio, era bianco e molle, con certe lunghe dita a forma di matita appena temperata.
Il secondo si chiamava Mauro e portava gli occhiali.
Valentino invece è stato il primo bambino che abbia voluto fidanzarsi con me.
Era una specie di ultimo della classe, anzi no, era proprio l’ultimo, ultimissimo della classe, veniva da una famiglia cosiddetta “problematica” e un po’ puzzava.
Però mi aveva regalato un bellissimo adesivo a forma di albicocca che, se lo sfregavi in superficie, facevo davvero il profumo dell’albicocca.
È ancora appiccicato sulla porta della mia stanzetta di Lecce.
Dove, sono tornata a vivere con mamma e papà.
Ma questa è un’altra storia.
Valentino era romantico, secondo me, anche se una volta m’ha vomitato sulla mano.
Cose che capitano.
Cose che, metaforicamente, capitano ancora.

Annunci

Informazioni su Simona Toma

Da Questo Libro Presto Un Film. un'esilarante storia d'amore e cinema. dal 31 Maggio in tutte le librerie. ed. Mondadori.
Questa voce è stata pubblicata in L'ombelico della Toma e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...