Questo amore non è autobiografico.

All’improvviso, ieri mi sono ritrovata a Macao a sentire Vinicio Capossela che sbuffava canzoni rebetike nel microfono.Serata bellissima, con persone stupendissime e resacca importante, oggi, al punto che per punire e mortificare questa incredibile recrudescenza di partygirlismo, ho fatto pulizie e bucati tutto il giorno, bevuta tanta acqua frizzante e pensato al fatto che ieri sera è anche avvenuto il temuto incontro e non ho sentito quasi niente.
Non sapevo bene cosa scrivere e se scrivere qualcosa oggi, poi, mi è arrivata la mail del mio regista del cuore con delle foto che ha scattato quando è stato qui a Milano.
Ho pensato: è un fotoromanzo!
Ma anche: sto pensando una cazzata!
Ma anche: sì, vabbe’, tanto è lo stesso.
Eccolo…

LA STUPIDERA PRODUCTIONS
presenta
UNA SERA AL ONE LOVE, MOLTO ONE E POCO LOVE.

-3Eccola lei, pallida e inafferrabile creatura della notte, misteriosa e sfuggente, al punto che qualcuno addirittura nega la sua stessa carnale esistenza e consistenza, eccola lei indossare lo sguardo, quello sguardo lì, quello che non lascia scampo: ha deciso chi vuole e, con fare languido ma con grande eleganza e sobrietà, entro pochi minuti, otterrà quello che vuole

-1Con un paio di colpi di reni, fende e doma la folla che la separa dall’amato bene e, con la più classica delle scuse che, nella sua bocca acquista un vento di frizzante e giovanile sfrontatezza: “hai da accendere”, inchioda l’amato bene alle sue responsabilità di amato bene.
E, maestra assoluta del “faccio finta che mi interessa un casino quello che hai da dire”, si butta a testa bassa nel simpatico giuoco dell’amore.

-2Dopo tre ore di monologo dell’amato bene, sicura del fatto che egli abbia imparato a vivere senza respirare e ormai perdutamente tabagista, a causa della suddetta scusa usata, si rende conto di una crudele e scarnificante verità: egli si proclama artista e giammai potrà garantire pane, vino e scuole private ai loro figli.
Delusa, attraversa la strada e se ne va al Bar Picchio dove, sicuramente, troverà tutto l’affetto che l’arte non può darle.

CREDITS:
BELLE FOTO DI MASSIMILIANO VERDESCA
BRUTTE PAROLE DI SIMONA TOMA ANCHE NELL’INTENSA PARTE DI SE STESSA
SCENICA PRESENZA DI UN ARTISTA VERO CHE PER RISPETTO NON NOMINEREMO, CONTANDO SUL SUO CROCCANTISSIMO SENSO DELL’UMORISMO.
SET ONE LOVE MILANO

Annunci

Informazioni su Simona Toma

Da Questo Libro Presto Un Film. un'esilarante storia d'amore e cinema. dal 31 Maggio in tutte le librerie. ed. Mondadori.
Questa voce è stata pubblicata in L'ombelico della Toma, Leaving Milano e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Questo amore non è autobiografico.

  1. Matteo artista della vita ha detto:

    Brava bravi, veramente simpatico :)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...