C’era una volta l’amore ma poi ho rotto troppi bicchieri e non ho la macchina per andare all’Ikea.

Io e Francesco, che è stato il mio editor per il mio primo libro, stiamo provando a scrivere una cosa insieme.

Una cosa bella.

E l’idea è sua.

Io faccio solo la portatrice insana di cazzate.

E tra un paio d’ore ci vediamo.

Avevamo dei compiti da fare.

Lui, ovviamente, ha fatto i suoi.

Io no. Ma ho una serie di ottime giustificazioni che gli ho voluto sintetizzare in una mail questa mattina.

“Ciao Fra’,
ti devo confessare che non ho potuto fare i compiti, almeno non ancora, perché giovedì mi sono innamorata molto seriamente, venerdì ho avuto gente a cena, sabato c’è stata la finale di Sanremo e domenica, ieri, dopo tutte queste emozioni ero stremata e ho dormito quasi tutto il giorno, fino a quando, la sera, è arrivata HaregùPensaciTu per fare il punto della situazione.
Però, mi sento nello stato d’animo giusto per produrre scoppiettanti cazzate.
Un’unica cosa: nascondi piatti e bicchieri. Negli ultimi tre giorni, questo mio stato d’amorevole confusione tende a manifestarsi sotto forma di poltergeist e distruggo tutto quello che mi capita tra le mani.

Bilancio da giovedì notte fino ad ora: tre calici polverizzati, due piatti (quelli trasparenti, belli, i miei preferiti) scoppiati, svariate ferite da taglio sulle mani che, come singole, non danno problemi ma tutte insieme provocano morte per dissanguamento, inondazione di budino dimenticato sul fuoco (il budino ha personalità straripante, lo vedi marrone e apparentemente innocuo ma, non appena ti distrai un attimo, ti si impone con violenza).
E altre cose.

L’unica cosa interessante è che, contrariamente al solito, non sono ossessionata dalla pulizia della casa.

L’amore su di me ha sempre conseguenze estremamente serie.
Ecco, solo questo.
Ti auguro uno staripante lunedì, quanto meno fino al mio arrivo.

E io mò arrivo.
Simona.”

E, comunque, più del mio neonato amore potè la vittoria della Marrone a Sanremo e qui, mi devo citare: “Stellina, l’amore quest’anno non si porta, è out come il marrone”.

Quindi se Emma Marrone ha vinto il Festivàl significa che il marrone non è out e io devo ribaltare il mio ragionamento per cui l’amore quest’anno si porta e io non devo opporre resistenza?

Soprattutto, non devo opporre resistenza agli omini bianchi che stanno bussando alla porta.

Oggi, sarà più difficile del solito, per Francesco, gestirmi.

Annunci

Informazioni su Simona Toma

Da Questo Libro Presto Un Film. un'esilarante storia d'amore e cinema. dal 31 Maggio in tutte le librerie. ed. Mondadori.
Questa voce è stata pubblicata in Lettere d'amore e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a C’era una volta l’amore ma poi ho rotto troppi bicchieri e non ho la macchina per andare all’Ikea.

  1. Leonardo ha detto:

    Non oso immaginare cosa possiate creare assieme! Frizzo di curiosità.
    Per quanto ti riguarda, consiglio l’uso di piatti di carta-che-poi-sono-di-plastica, e di guanti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...